Contratti a termine oltre i 36 mesi: Si al risarcimento del c.d. “Danno comunitario”

gennaio 4, 2021 /

Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

La Corte di Appello di Palermo con recentissima sentenza del 17.12.2020 ha condannato il Ministero della Pubblica Istruzione al risarcimento del c.d. “danno comunitario”, per l’illegittima reiterazione di contratti a termine oltre i 36 mesi di servizio.

In tale sentenza i Giudici si sono soffermati sulla disciplina nazionale relativa ai contratti a termine nel settore scolastico, interpretata alla luce degli interventi della Corte di Cassazione, della normativa euro-comunitaria e delle varie sentenze della Corte di Giustizia Europea.

Ebbene, la Corte di Appello di Palermo è giunta alla conclusione che, nel caso di contratti a termine oltre i 36 mesi su “organico di diritto”, il personale scolastico ha il diritto a vedersi riconosciuto il risarcimento del c.d. “Danno comunitario” calcolato seguendo le direttive della nota sentenza della Cassazione a sezioni unite n. 5072/2016. Nel caso oggetto della superiore sentenza il danno è stato calcolato in tre mensilità dell’ultima retribuzione ricevuta in quanto l’abusiva reiterazione dei contratti a termine era avvenuta per tre annualità consecutive e la ricorrente non aveva provato l’esistenza di un danno ulteriore.

Gli Avv.ti Ardizzone e Conti sono a disposizione per qualunque tipo di consulenza o chiarimento

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.