In Sicilia giustizia per i docenti è fatta!

luglio 24, 2020 /

Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Con ben 15 sentenze ottenute tra i mesi di giugno e luglio 2020, i Tribunali di Palermo, Termini Imerese e Ragusa hanno accolto tutte le tesi sostenute nei propri ricorsi dagli Avv.ti Ardizzone e Conti in merito a vari aspetti legati alle procedure di mobilità docenti sia con riferimento alla mobilità 2016/2017 (c.d. mobilità dell’algoritmo) sia alle successive.

A distanza di circa 4 anni  l’orientamento in merito alla illegittima suddivisione per fasi della mobilità 2016/2017 è stato confermato dai suddetti Tribunali; anche in riferimento alla fase delle conciliazioni  considerate facenti parte della complessa procedura dei trasferimenti, è stata rilevata la violazione del principio meritocratico del punteggio e dei principi costituzionali di buon andamento, trasparenza  ed imparzialità della pubblica amministrazione. E’ stato altresì confermato l’orientamento circa la nullità del CCNI 2019/2022 nella parte in cui esclude nella mobilità interprovinciale la precedenza per la tutela di parenti e/o affini  sino al terzo grado affetti da invalidità. Tutela inoltre hanno ricevuto quei docenti coniugi di militari trasferiti per ragione di servizio che hanno ottenuto, come a loro spettante, il trasferimento interprovinciale illegittimamente negato dal Ministero dell’Istruzione.

E’ dunque ancora possibile per tutti questi motivi adire i Tribunali per fare valere i propri diritti nell’ambito delle varie procedure di trasferimento.

Gli  Avv.ti Ardizzone e Conti sono a disposizione per ogni eventuale richiesta di chiarimenti

 

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.